I migliori vini da abbinare alla carne

I migliori vini da abbinare alla carne

La cottura della carne è fondamentale, ma per chi ama il vino è altrettanto importante trovare il miglior vino da abbinare alla carne così da esaltarne le caratteristiche. In questo articolo voglio darti qualche consiglio su ottimi vini, ma prima lascia che ti parli della cottura a bassa temperatura.

Cottura a bassa temperatura

La cottura a bassa temperatura, o CBT, è una tecnica che prevede di cuocere un alimento preventivamente impacchettato sottovuoto, per diverse ore e a temperatura controllata. Se fino a qualche anno fa apparteva esclusivamente al mondo dei grandi chef, oggi è sempre più presente nelle nostre cucine.

Roner per la cucina

Grazie agli aparrecchi di tipo Roner, infatti, è diventata una procedura alla portata di tutti. Cosa c’è di meglio, a fine giornata, quando torniamo a casa stanchi dal lavoro, di un bel pezzo di roast beef in tavola, perfettamente rosolato, con la giusta succulenza e quell’aroma inconfondibile? La perfezione, però, si raggiunge quando il nostro piatto di carne è accompagnato da un buon vino, la cui scelta non è affatto scontata. Esistono infatti precise associazioni carne/vino, suggerite da tradizioni gastronomiche consolidate nel tempo.

Cottura a bassa temperatura: Stinco di Maiale

Prendiamo ad esempio lo stinco di maiale, che se cucinato mediante dei Roner acquista morbidezza, a dispetto della sua struttura fortemente connettiva. Si tratta di un piatto caratterizzato da sapidità e rusticità.

Vino da abbinare alla carne: Chianti Classico

Il vino che meglio lo accompagna quindi deve essere ben strutturato e corposo, per esaltare il gusto della pietanza. Una validissima opzione è il Chianti classico

Prodotto in Toscana, ottenuto da uva sangiovese e uva Merlot, invecchiato in botti di rovere francese. Caratterizzato da profumo intenso e tendenza acida conferita dall’uva sangiovese.

Vini da abbinare alla carne: barbera

Un altro vino che con lo stinco di maiale si sposa sempre bene, è rappresentato dal Barbera prodotto in Piemonte, incarna il perfetto equilibrio tra acidità e tannini. Il profumo ricorda i frutti di bosco e la temperatura ideale a cui deve essere servito è 18°C.

Barbera d’Asti DOCG”Collection”
  • Si mostra vestita di un rosso profondo, intenso, con sfumature violacee.

Cottura a bassa temperatura: Ossobuco

L’ossobuco è un alimento molto apprezzato e richiesto in cucina, ma ricco di tessuto connettivo e quindi, se non cotto in maniera adeguata, nasconde il rischio di assumere una consistenza dura anche nella sua polpa. Sfruttando la tecnica della cottura a bassa temperatura con strumenti Roner, il tessuto connettivo gelatinizza, e si ottiene la consistenza desiderata.

Vini da abbinare alla carne: Croatina

Il gusto è forte e deciso, quindi il vino più indicato è il Croatina un vino rosso, abbastanza semplice ma di carattere. Il sapore risulta armonico, leggero e fruttato. Non particolarmente corposo per lo scarso contenuto in tannini, profuma intensamente di frutti rossi.

Cottura a bassa temperatura: Bistecca

La cottura a bassa temperatura, grazie a Roner, è particolarmente vantaggiosa per la cottura della bistecca, perchè impedisce la coagulazione delle proteine contrattili del tessuto muscolare che costituisce l’alimento. In questo modo i succhi sono trattenuti all’interno del tessuto, e si ottiene una bistecca morbida e succosa, succulenta all’interno, con una deliziosa crosticina all’esterno.

Vini da abbinare alla carne: Barbaresco di Piemonte

Il vino perfetto da abbinare è non nettamente robusto, in quanto deve esaltare l’intenso gusto della carne, senza coprirlo. Ottimo il prodotto a Neive, in Piemonte, da uva coltivata in terreni tartufacei e argillosi, con alcune vene di sabbia.

Il profumo rimanda spiccatamente alla frutta nera, ai fiori leggermente appassiti e alle spezie. Al palato è caldo, morbido ed avvolgente. Nel momento dell’immissione in commercio il colore è rosso granato, con l’avanzare del tempo e quindi dell’invecchiamento, può assumere riflessi arancioni. Ricco di tannini.

Vini da abbinare alla carne: Brunello di Montalcino

Un altro degno compagno della bistecca rossa, è rappresentato dal Brunello di Montalcino dal colore tipico rosso rubino, emana un profumo fruttato ed abbastanza intenso. Il sapore è robusto e armonioso, non eccessivamente ricco di tannini. Invecchiando, le sue caratteristiche organolettiche migliorano progressivamente, si tratta infatti di un vino dotato di ottima longevità.

Cottura a bassa temperatura: Petto di pollo

Consideriamo ora un piatto semplice ma diffusissimo nelle tavole di tutta Italia: il petto di pollo.  Cucinandolo a basse temperature, grazie agli apparecchi di tipo Roner, acquista maggiore personalità, elemento che spesso può mancare, fino a raggiungere un sapore intenso.

Vini da abbinare alla carne: Soave classico

L’associazione con un vino troppo strutturato rischierebbe di coprire la sapidità faticosamente ottenuta, quindi si consiglia di orientare la scelta verso un Soave classico prodotto in Veneto, in provincia di Verona. Il colore è delicato, giallo paglierino tendente al verde. Il profumo è mediamente delicato. Al palato si presenta leggermente amarognolo, di medio corpo e armonico.

Vini da abbinare alla carne: Colli orientali del Friuli pinot grigio

Un altro abbinamento interessante da provare con il pollo, è il Colli orientali del Friuli pinot grigio prodotto in Friuli-Venezia Giulia, in provincia di Udine. Il colore è giallo paglierino con il caratteristico riflesso ramato. Il sapore si presenta gradevole e morbido. Il profumo è netto, intenso ed elegante.

Cottura a bassa temperatura: Carne di coniglio

Interessante e innovativa è l’applicazione della tecnica di cottura a bassa temperatura, mediante macchinari di tipo Roner, alla carne di coniglio. Sbagliando la procedura di cottura infatti è molto probabile ritrovarsi un pezzo di carne duro, secco e insipido. Il metodo Roner evita tale inconveniente, regalando un coniglio tenero, ricco di succhi, e perfettamente cotto in ogni suo punto.

Vini da abbinare alla carne: Cabernet sauvignon

Questa pietanza si abbina alla perfezione a un vino frizzante di medio corpo, come il Cabernet sauvignon prodotto in Friuli-Venezia Giulia, il colore è rosso rubino intenso. Al naso presenta note intense, raffinate, e pulite: inizialmente prugna, ribes e amarena, successivamente cioccolato, tabacco, violetta ed eucalipto. Il sapore è caratterizzato dall’equilibrio tra alcol e tannini, piacevole morbidezza e buon corpo.

Vini da abbinare alla carne: Lacrima di Morro d’Alba

La carne di coniglio si presta bene anche alla compagnia del vino Lacrima di Morro d’Alba prodotto nelle Marche, in provincia di Ancona. Consigliato il consumo quando è giovane, in quanto ha una scarsa presenza di tannini. Al palato è morbido e gradevole. Il colore è rosso rubino con riflessi violacei. La struttura presenta una media corposità.

Lacrima Di Morro D’Alba Doc Superiore Querciantica
  • Lacrima di Morro D’Alba D.O.C. Superiore

Cottura a bassa temperatura: Carne di coniglio

La carne di tacchino viene sempre più spesso preparata con il metodo della cottura a basse temperature, con gli apparecchi di tipo Roner, in particolare per quel che riguarda il petto e le cosce.

Vini da abbinare alla carne: Taurasi

Il risultato finale è un piatto dal sapore piuttosto aromatico, quindi il vino ideale per accompagnarlo è un rosso fermo di medio corpo come il Taurasi il profumo è complesso e intenso, con note di frutti rossi maturi e di spezie come cannella, anice e noce moscata. Al palato si rivela equilibrato e abbastanza morbido, con una nota di freschezza.

Cottura a bassa temperatura: Faraona

Nel Roner si cucina con ottimi risultati anche il petto di faraona, pietanza gustosissima, soprattutto se farcita.

Vini da abbinare alla carne: Bardolino

Il sapore risulta deciso e pieno, quindi la scelta del vino si dovrà orientare verso un Bardolino vino rosso fermo, di medio corpo. Il colore è rosso rubino, con riflessi violacei. Emana un profumo fragrante ed intenso, con note di frutti di bosco, pepe e rosa canina. Il sapore è armonioso, asciutto, elegante.

Bardolino Classico DOC, Farina – 750 ml
  • Pigiatura e diraspatura delle uve subito dopo la raccolta

Vini da abbinare alla carne: Rosso piceno

Un altro vino consigliato per la faraona è il Rosso piceno prodotto nelle Marche, dal colore rosso rubino con riflessi granati. Al naso si presenta intenso, con note fruttate (frutti rossi) e floreali (viola).

Cottura a bassa temperatura: Arrosto di Vitello

L’arrosto di vitello è un grande classico della cucina italiana, spesso protagonista del pranzo domenicale. Si ottengono ottimi risultati cuocendolo con il sistema della bassa temperatura, mediante strumenti Roner.

Vini da abbinare alla carne: Aglianico del Vulture

Un vino da abbinare con successo è sicuramente un Aglianico del Vulture di colore rosso rubino più o meno intenso, al naso si presenta armonico ed intenso. Il sapore è ben strutturato, caldo e sapido. Invecchiando, si modifica acquistando progressivamente una nota vellutata.

Cottura a bassa temperatura: Vitello tonnato

Anche il vitello tonnato raggiunge risultati eccellenti se preparato seguendo il processo della cottura a basse temperature con apparecchi di tipo Roner. La pietanza è caratterizzata da un sapore leggero ed estivo, tendente al dolce. Spesso accompagnato a salse che conferiscono una nota grassa.

Vini da abbinare alla carne: Prosecco di Valdobbiadene

Il vino da associare dovrà essere quindi un bianco secco, di buona struttura e aromaticità, come un Prosecco di Valdobbiadene prodotto in Veneto, dal colore giallo paglierino. Al naso suggerisce fragranze di frutti esotici come il frutto della passione. Al palato risulta molto persistente e con note floreali.

Vini da abbinare alla carne: Spumante bianco dell’oltrepò pavese

Si può associare al vitello tonnato anche uno Spumante bianco dell’oltrepò pavese prodotto da uva di pinot nero, caratterizzato da un sapore frizzante, fresco, e non troppo intenso, requisito fondamentale per non coprire il gusto delicato della carne di vitello.

Per finire qui sotto potrai trovare i vini che ti ho consigliato

Barbera d'Asti DOCG'Collection'
Barbera d’Asti DOCG”Collection”
Si mostra vestita di un rosso profondo, intenso, con sfumature violacee.; Temperatura di servizio: 18°
Ronchi di Manzano - Cabernet Sauvignon DOC Friuli Colli Orientali - Vino Classico - cl. 75
Ronchi di Manzano – Cabernet Sauvignon DOC Friuli Colli Orientali – Vino Classico – cl. 75
Zona: Manzano – Udine – Friuli; Vino Rosso rotondo e morbido; Le tre donne del Friuli; Luogo di Provenienza: direttamente dal produttore
Lacrima Di Morro D'Alba Doc Superiore Querciantica
Lacrima Di Morro D’Alba Doc Superiore Querciantica
Lacrima di Morro D’Alba D.O.C. Superiore; PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 2007; ZONA DI PRODUZIONE Vigneti di proprietà situati nel Comune di San Marcello – Ancona.
15,70 EUR
Velenosi Vino Rosso Piceno Doc Superiore Brecciarolo, 2016-3 Bottiglie da 750 Ml
Velenosi Vino Rosso Piceno Doc Superiore Brecciarolo, 2016-3 Bottiglie da 750 Ml
Bottiglia da 75 cl; Vitigno: montepulciano 70% sangiovese 30%
35,50 EUR

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *